Genitori si può, anche con la Sclerosi Multipla

Qual è il tuo sogno?

Tutti noi abbiamo dei sogni e tutti sogni hanno diritto di essere realizzati.
Se il tuo sogno è di avere un figlio oggi ti racconteremo che diventare genitore è possibile, anche con la Sclerosi Multipla.
La Sclerosi Multipla è una malattia neurologica cronica, degenerativa. Spesso i pazienti, e ancor di più i loro parenti e amici, credono che esserne affetti significhi doversi privare di molte gioie della vita. Tra queste, quella di diventare genitori.

Un tempo, soprattutto alle donne con SM, veniva consigliato di evitare gravidanze perché sarebbero state madri inadeguate: la loro SM sarebbe avanzata, aumentando ulteriormente la disabilità e avrebbero trasmesso la malattia al loro bambino.
Studi scientifici hanno ormai da tempo sconfessato questi falsi miti e il consiglio che viene dato ai pazienti è ora molto diverso.
Oggi sappiamo che non è così: genitori si può, anche con la Sclerosi Multipla.
La ricerca ha provato che il decorso nel lungo periodo della Sclerosi Multipla non viene influenzato dalla gravidanza e che la maggior parte delle madri e dei padri con SM è perfettamente in grado di badare ai figli, se aiutata.

Questo progetto vuole far capire che anche per una donna o un uomo con Sclerosi Multipla, la genitorialità è un’avventura reale, possibile. Certo, occorre informarsi.

«Potrò avere dei figli?» è la domanda che noi Neurologi ci sentiamo più frequentemente rivolgere dai pazienti subito dopo la diagnosi.
Poi, quando la vita porta a capire che è il momento giusto per diventare genitore, tra l’entusiasmo dei progetti futuri, si insinuano spesso molti dubbi: «La gravidanza sarà difficile?», «Il parto sarà complicato?», «Mio figlio nascerà sano?», «Sarò in grado di crescerlo ed educarlo come hanno fatto i miei genitori con me?».

Così è nata questa iniziativa: dall’esigenza di rispondere alle domande e ai dubbi più frequenti dei pazienti di fronte alla possibilità di costruire una famiglia.

I protagonisti di questo progetto sono cinque coppie che vi racconteranno la loro storia.

E quelle storie potrebbero essere le vostre. Leggendole, potreste identificarvi e, speriamo, trovare – come hanno fatto loro – la voglia di affrontare l’avventura più entusiasmante.

Luigi Lavorgna, Neurologo – Clinica Neurologica AOU – Seconda Università di Napoli

Ringraziamenti

Si ringrazia la Dr.ssa Giorgia Teresa Maniscalco del Centro Regionale per la diagnosi e cura della sclerosi multipla (responsabile Dr. Ciro Florio) dell’AORN “A. Cardarelli” di Napoli, l’AORN “A. Cardarelli” di Napoli, la Clinica Mangiagalli della Fondazione Ca’ Granda Policlinico di Milano e l’Atm di Milano per aver partecipato a diverso titolo alla realizzazione di questa campagna.

Il reportage fotografico delle 5 coppie è stato realizzato da Isabella De Maddalena.